,

LA WEDDING CAKE: UN EVENTO NELL’EVENTO

wedding planner lista nozze

È il momento più atteso del banchetto di nozze ed è l’ennesima occasione per stupire i vostri ospiti. Di cosa stiamo parlando? Ma naturalmente della torta nuziale o, di come va di moda chiamarla oggi, della wedding cake!

Per lungo tempo la torta di nozze era una torta unica che, con il passare delle epoche, è divenuta sempre più alta fino a diventare, sul finire dell’800, la torta multipiano che conosciamo oggi.

Così come tutto il matrimonio deve essere pianificato secondo le scelte e la personalità degli sposi, anche la torta non deve fare eccezione: non seguite per forza le mode e se il matrimonio è a tema anche la torta lo dovrà seguire sia riguardo alle decorazioni che riguardo ai colori.

Se volete stupire i vostri ospiti contate sulle decorazioni di pasta di zucchero ma non eccedete sui piani: su questo tutti i pasticceri concordano, non più di 7! No agli eccessi, quindi: scelte poco equilibrate, anche sulla torta, possono compromettere l’intera immagine della cerimonia. Per restare sulle presentazioni semplici oggi vanno molto di moda le torte nude, le naked cake, su più piani, senza la pasta di zucchero ma abbellite con la frutta.

Vi sembrerà banale ma ricordatevi che oltre ad essere bella, la torta deve essere buona: inutile voler strafare con il rivestimento esterno se poi il gusto ne risente ed evitate sapori troppo alcolici o troppo forti, meglio scegliere qualcosa di classico (millefoglie, sacher, pan di spagna su tutte) cercando di stupire piuttosto con le decorazioni.

Ricordate che alla torta va dedicato uno spazio tutto suo all’interno del ricevimento e deve sembrare quasi un momento staccato dal resto della festa, un evento nell’evento. La torta deve arrivare agli sposi e agli occhi degli invitati ancora intera perché, chiaramente, spetta ai due neosposini il taglio, come da tradizione. In realtà sarà la sposa a tagliare il dolce, con lo sposo che si limiterà a guidarne la mano. Tradizione vorrebbe che le prime fette di torta vengano servite direttamente dalla sposa: secondo galateo la prima fetta va allo sposo e poi, a seguire, alla mamma della sposa, al papà dello sposo e per finire al papà della sposa. Il resto della torta potrà essere portata via dai camerieri per essere tagliata e servita agli invitati.

Infine, se il dolce è la vostra passione, o quella dei vostri invitati, per stuzzicare la loro golosità non escludete un buffet di dolci oltre alla torta nuziale: lì potrete sbizzarrirvi e lasciare che anche i vostri ospiti si possano servire in abbondanza: finire in dolcezza non sarà solo un modo di dire!