, ,

ULTRA VIOLET, COME USARE IL COLORE PANTONE 2018 PER LE VOSTRE NOZZE

Diciamocela tutta, essere alla moda piace a chiunque nella vita di tutti i giorni, figuriamoci quando si tratta del proprio matrimonio. Seguire le tendenze e i trend in voga quando ci si sposa è quasi un obbligo. Un obbligo che quest anno rischia di diventare più che altro una corsa ad ostacoli per quanto riguarda i colori. La Pantone, la storica azienda che ogni anno scegli una tonalità per farne il colore dell’anno, nel 2108 ha scelto l’Ultra Violet, un colore che con i matrimoni ha ben poco a che fare…

Amiamo tutti i matrimoni classici in tonalità neutre, mentre quando un colore sgargiante o più deciso fa capolino nelle cerimonie di nozze, non sempre accontenta tutti. La Pantone così descrive il colore del 2108 sul suo sito “Una tonalità viola drammaticamente provocante e riflessiva, PANTONE 18-3838 Ultra Violet comunica originalità, ingenuità e pensiero visionario che ci indirizza verso il futuro”. Certo, state pianificando il vostro futuro, su questo c’hanno azzeccato… ma questo viola potrebbe essere decisamente troppo viola…

Come ovviare? Intanto chiedetevi se avete davvero bisogno di usare il colore Pantone 2018 per il vostro matrimonio. È davvero indispensabile? Se la risposta è sì, allora bando alla scaramanzia e pensate a dove un colore così particolare potrà essere usato senza esagerare. Come abbiamo detto è un colore che poco si concilia con un matrimonio, quindi se sceglierai di usarlo perché (sì!) vi piace, aspettatevi anche qualche critica da parenti ed invitati. Ricordatevi, in ogni caso, che quando si progetta il design di un matrimonio e si scelgono i colori da usare, di solito si seleziona una palette di colori: questo significa che oltre all’Ultra Violet potreste avere a disposizione anche colori più tenui e neutri, rimanendo quindi alla moda ma senza esagerare. Noi vi consigliamo questa “ciambella di salvataggio”, dato che le sfumature del viola possono essere usate facilmente per i fiori, gli abiti delle damigelle, le decorazioni della torta, la mise en place dei tavoli, gli inviti e le partecipazioni, il bouquet.

, ,

Informale, economico e romantico: il pic nic wedding in alternativa al solito pranzo

Non rinunciare ai propri sogni, tenendo d’occhio il portafoglio? Si può! Arriva direttamente dall’America la nuova tendenza del matrimonio pic nic: un ricevimento semplice, conviviale e divertente che farà la gioia di chi ama stare all’aria aperta e odia i rigidi schemi della tradizione.

 

Un prato di campagna, il cortile di un casolare, un parco cittadino, un angolo sulle rive di un lago o di un fiume, ma anche una spiaggia, appositamente riservati solo per voi e per il vostro giorno magico si riveleranno delle location indimenticabili e romanticissime per organizzare il vostro pic nic di nozze.

L’atmosfera sarà informale e bucolica e potrete dare sfogo alla vostra fantasia perché avrete un’infinità di possibilità di personalizzare la festa. Tovaglie a quadrettoni, cestini di vimini, cappellini di paglia, fiori freschi sparpagliati tra le pietanze per un’atmosfera più country. Oppure cuscini o pouf con colori pastello, candide tovaglie di lino o tavolini e sedie in ferro battutto per un clima un po’ più elegante. Ma se non volete rinunciare al pranzo seduti potete optare anche per dei lunghi tavoloni di legno a cui fare accomodare i vostri ospiti, apparecchiando con dell’argenteria vintage.  Sarà poi opportuno predisporre alcune coperte allegre ed eleganti e tantissime lanterne con candele che accenderete appena farà buio per rendere l’atmosfera ancora più magica ed intima.

Per il menu niente portate strutturate ma piuttosto largo ai tipici cibi da scampagnata o gita fuori porta, presentate in tanti cestini: torte salate, quiches e frittate pensate in mille varianti, tramezzini farciti, verdura in pinzimonio, e ancora timballo di riso, cous cous o tabulè di verdure. Come dolce, oltre a mini wedding cake, tanti cupcake decorati e crostatine alla frutta. Potete affidarvi ad un servizio di catering specializzato ma anche, perché no, chiedere ai vostri ospiti di portare loro stessi qualcosa: la perfezione, se scegliete un allestimento come questo, sarà un menu a kilometro zero.

,

ALLESTIMENTO SHABBY: QUESTIONE DI STILE

Cavalca la cresta dell’onda da molto, molto tempo. Tutti lo vogliono, tutti lo cercano…eppure di nuovo non sembra avere granché! Lo stile shabby chic – letteralmente “trasandato elegante” – è a tutti gli effetti uno dei più ricercati (e richiesti) del momento. Complementi d’arredo, mobili e persino accessori che sembrano appena recuperati dalla soffitta, accuratamente spolverati e riportati a nuova vita. Alcuni sono realmente d’antan, altri sono stati invecchiati con la forza. Barbatrucco? Forse. Una cosa è però certa: lo stile shabby è innegabilmente romantico. Talmente romantico da risultare perfetto per un allestimento di nozze.

Cos’è veramente shabby? Beh, difficile condensare in poche righe una definizione che renda a pieno l’idea. Shabby è un mondo. Colori tenui e tinte pastello dal lilla al blu, passando per l’avorio. Arredamento in legno decapato (un procedimento che, eliminandone la patina in alcuni punti fa apparire trasandato l’oggetto in questione) e tessuti con stampe floreali. Persino un vecchio secchiello in ferro battuto, arricchito da profumatissimi fiori, può trasformarsi in un oggetto assolutamente chic. Pardon, shabby chic!

lista nozze

 

Come organizzare un allestimento che calchi alla perfezione questo stile? Per prima cosa partite dalla scelta dell’abito. Se avete intenzione di organizzare delle perfette nozze shabby è d’obbligo iniziare da qui; l’ideale – ma non è certo una cosa facile – sarebbe rispolverare il vestito della mamma o (preparatevi!) della nonna. Sì, lo sappiamo…qualcuna di voi starà facendo una smorfia. Se non ve la sentite – ed è assolutamente comprensibile – optate per un abito romantico e poco pomposo. Niente diademi brillanti, via libera ai fiori anche sull’acconciatura. E l’allestimento vero e proprio? Cominciamo dalla scelta dei colori. Se non amate le tonalità del viola e del grigio chiaro, optate per l’avorio, il rosa tenue o il beige. A questo punto potrete sbizzarrirvi nella scelta di oggetti dal sapore retrò e materiali come il legno o il ferro battuto. Ceste di vimini dove mettere in bella mostra le bomboniere e persino vecchie gabbiette (sì, proprio quelle per gli uccellini) nelle quali inserire una candela. Se avete scelto una location all’aperto il gioco sarà ancora più semplice; ricordate poi di rendere ancor più romantica l’atmosfera con fiori dai toni pastello e mai troppo spinti. Un’altra idea? Un semplice ramoscello di lavanda come segnaposto per i vostri ospiti sarà un dettaglio che non passerà inosservato. Scegliere questo stile – e mixarlo con quello country e provenzale – può risultare davvero una carta vincente. Perché trasandato non vuol dire zero cura per i dettagli!

shabby chic in lista nozze

, ,

Lista di nozze online: Dove andare e quando…

E, dopo molta attesa, è finalmente arrivato il momento di decidere come strutturare la vostra lista di nozze online.

Il dilemma è forte, le opportunità sono infinite, dagli oggetti per la casa al viaggio dei sogni. Solitamente la coppia, almeno su questo, non ha grossi dubbi. Se convive già da qualche anno, probabilmente il suo sogno più grande è riuscire a partire per un viaggio di nozze e utilizzare i gentili doni degli invitati per organizzare il più bel viaggio mai fatto, nel momento più romantico di sempre.

La scelta della destinazione è spesso legata ai desideri di una vita intera, ai sogni che ci hanno sempre accompagnato mentre sfogliavamo le riviste di viaggio in qualche sala d’attesa, oppure mentre scorrevamo le pagine dei libri di scuola, quando da piccoli cercavamo di capire quanto grande fosse il mondo, oppure navigando su internet, quando ci siamo imbattuti in quelle meravigliose foto di spiagge tropicali, accarezzate da un mare incredibilmente azzurro.

La scelta però molte volte è legata al periodo in cui la coppia ha deciso di organizzare il viaggio di nozze; solitamente si preferisce partire nei giorni seguenti la data del matrimonio, per non perdere quella magia che caratterizza uno dei momenti più importanti della coppia.

Riservato solo a voi due, il viaggio di nozze è quella perla preziosa di tempo che la coppia dedica esclusivamente a se stessa, lasciando a casa amici e parenti, così importanti durante il matrimonio, ma così lontani dall’idea di intimità.

Il mondo è grande e le destinazioni sono molteplici. Le caratteristiche climatiche nelle varie zone del pianeta variano da mese in mese e da stagione a stagione.

Nella zona dei Caraibi per esempio, i mesi di ottobre e novembre sono i meno indicati per le forti precipitazioni che cadono soprattutto in quel periodo. Le isole e gli stati dei Caraibi però hanno caratteristiche diverse tra loro, qualcuno è più esposto rispetto ad altri. Oppure, nel sud est asiatico, le influenze monsoniche si concentrano soprattutto durante la nostra estate, ma spostandosi un po’, per esempio in Indonesia, le condizioni climatiche cambiano radicalmente.

Prima di decidere dove proseguire la vostra luna di miele, pertanto, è necessario considerare qual è la destinazione migliore nel periodo in cui avete deciso di partire, per evitare brutte sorprese e di perdere risorse in un viaggio che difficilmente rifarete nel breve periodo.

Un piccolo aiuto in tal senso lo potete trovare su diversi siti internet, ce ne sono molti che parlano di clima e di paesi del mondo, per esempio su www.quandoandare.info troverete le destinazioni divise per continente o per miglior mese per visitarle.

A noi, non rimane che augurare buona pianificazione e buona luna di miele a tutti.