Articoli

, ,

SU COSA NON SI PUÒ RISPARMIARE IN UN MATRIMONIO PER NON AVERE RIMPIANTI

Risparmiare fa sempre comodo, soprattutto quando, come per un matrimonio, le spese da affrontare sono tantissime. Ma se per molte cose si può cercare il fai da te oppure rivedere il budget al ribasso, ce ne sono alcune, a nostro parere, su cui non si può pensare di affidarsi al low cost, pena una pessima riuscita del nostro giorno più bello.

Qualsiasi sposa sarà d’accordo con noi che sull’abito, sia di lei che di lui, non si può e non si deve risparmiare: gli sposi quel giorno devono essere belli da togliere il fiato ed è giusto che scelgano l’abito che gli piace di più e che gli sta meglio. Su questo non si può transigere.

Altra cosa su cui vi consigliamo di non risparmiarvi è la lista degli invitati: il matrimonio è pur sempre una festa e la qualità degli invitati concorrerà al successo o meno del vostro evento. Ovviamente non potete escludere nonni, zii e parenti più anziani, ma ricordatevi anche che è la vostra festa e se volete danze scatenate e fare le ore piccole, forse dovete prevedere una lista di invitati con un’età media che sia consona al tipo di divertimento che vorrete per quel giorno. Quindi sì ai parenti stretti anche se anziani, no alle folle e alle liste di invitati lunghissime con lo zio del cugino del nipote. Puntate ad avere vicino gli amici più stretti, quelli che vi conoscono meglio e magari pensate ad un party in cui scatenarvi dopo il classico ricevimento, così da non scontentare nessuno: chi non è adatto a balli sfrenati e musica ad alto volume, capirà da solo che è arrivato il momento di lasciare il passo, o per meglio dire la pista, ai più giovani.

Una volta terminata la cerimonia e la festa le uniche cose che vi rimarranno, oltre ai ricordi, saranno le foto e i filmini. Saranno la cosa che attendere con maggiore ansia perché vorrete rivivere quel giorno e magari cogliere anche situazioni o momenti che avete perso. Per la scelta del fotografo, quindi, sconsigliamo vivamente di andare al risparmio: la scelta va fatta con cura, anche valutando più opzioni, fino a quando non troverete il professionista più adatto a voi, capace di raccontare il vostro matrimonio con il taglio giusto. Per far capire a chi avete davanti come vorreste vedere il vostro matrimonio, non esitate con le richieste e con le specifiche, del resto se quel che vedrete dopo non rispecchierà le vostre aspettative, sai che delusione! Invece per le foto scattate durante l’evento da amici e parenti, oppure per quelle da inserire sui social vi consigliamo la nostra LunansApp, l’applicazione che permette ai vostri invitati di contribuire alla vostra gallery del matrimonio.

Altro aspetto del matrimonio che sarà sicuramente sotto esame da parte degli invitati e sul quale non potete pensare di avere il braccino corto è il cibo (torta compresa): scordatevi che sia importante la quantità (tanto ai matrimoni italiani non si muore mai di fame, anzi…) ma piuttosto puntate alla qualità. Cibo scadente o piatti sbagliati faranno parlare male del vostro matrimonio per mesi, soprattutto i parenti. Quando scegliete la location se ha un ristorante interno, non basta che sia bella. Eventualmente, se avrete bisogno di un catering esterno, anche con loro bisogna essere chiari fin dall’inizio: pretendete di provare i piatti, siate scrupolosi al limite del pedante e cercate di scegliere piatti poco elaborati, la semplicità vince sempre!

E ricordatevi che se avete un budget risicato il modo più semplice per aumentarlo è affidarvi ad un servizio di lista nozze on line come Lalunachevuoi.it per raccogliere soldi dai vostri invitati da reinvestire nel matrimonio.

,

IL BUDGET DEL MATRIMONIO: COME GESTIRLO SENZA STRESS

Avete deciso di fare il grande passo? Da qui al momento di dire sì dovrete fare esercizio di pianificazione. Ma la prima cosa a cui pensare sarà sicuramente il budget da investire perché il giorno del vostro matrimonio sia perfetto.

Le statistiche dicono che la maggior parte delle coppie che si appresta a convolare a nozze spende una cifra fra i 15000 e i 20000 euro, ma ci sono anche quelli che arrivano a 30000 e oltre. Ovviamente c’è anche chi deve fare i conti con budget più bassi e che quindi dovrà essere molto oculato nelle spese e preciso nella rendicontazione.

Il primo consiglio è quello di decidere fin da subito e in maniera chiara chi pagherà cosa: per tradizione i genitori della sposa si dovrebbero occupare delle partecipazioni e degli inviti, del corredo, di tutto quello che serve alla sposa (abito, trucco, parrucchiere, tranne il bouquet), degli addobbi per la cerimonia e dell’offerta per il coro, oltre al ricevimento, alle bomboniere e ai confetti. Sempre ai genitori della sposa spetta il pagamento del noleggio dell’auto, i musicisti, il fotografo, i vestiti dei paggetti o delle damigelle, i regali per i testimoni e per lo sposo.

Per convenzione ai genitori dello sposo spetterebbe coprire le spese per l’anello di fidanzamento, l’abito di lui, il bouquet della sposa, l’offerta per la chiesa e il sacerdote, le fedi, il noleggio dell’auto per i testimoni dello sposo, il viaggio di nozze e l’acquisto della casa coniugale completa di arredamento, ad accezione della camera da letto che spetta ai genitori della sposa (tranne il materasso, che spetta alla famiglia dello sposo).

Il buon senso e i tempi attuali vedono sempre più spesso i fidanzati, soprattutto se già convivono o sono indipendenti economicamente, coprire una buona parte delle spese. L’aiuto delle famiglie è quasi sempre indispensabile ma, per evitare discussioni e contrasti che potrebbero guastare già in partenza un’unione, l’ideale è che le spese vengano ripartite in parti uguali o che sia la famiglia più abbiente a coprire qualche spesa in più.

Se gli sposi intendono essere autonomi, un grande aiuto può venire loro da una lista nozze on line come Lalunachevuoi.it: è un modo pratico e discreto per raccogliere del denaro in lista nozze, somma da poter gestire liberamente sia per i preparativi che per fare acquisti dopo il matrimonio.

Una volta deciso a chi spetta pagare cosa, sarà compito degli sposi tenere conto delle spese: una volta fissato il budget meglio dividerlo per voci, monitorando continuamente anticipi e modalità di pagamento. Tenere un vero e proprio libro contabile aiuterà a vigilare e anche, dove possibile, a contenere le spese anche ai meno avvezzi ai numeri e ai conti.

Certo, se volete stare ancora più tranquilli, il nostro consiglio è quello di affidarsi ad un wedding planner: saprà accontentarvi data la conoscenza e la dimestichezza con i fornitori e con i servizi, consigliandovi come e su cosa risparmiare. Inoltre terrà tutto sotto controllo al vostro posto, evitando così spese improvvise o troppo onerose dell’ultimo minuto.

PERCHE’ SCEGLIERE LA LISTA NOZZE ON LINE

 

Sono molti gli sposi che non sanno cosa mettere in lista nozze o temono di ricevere regali non graditi, eventualità non remota con le liste nozze tradizionali, per le quali la scelta dei regali è limitata dall’assortimento del negozio scelto.

Ecco perché la lista nozze online è la tipologia di lista che sta prendendo più piede in Italia, seguendo un trend da anni già in voga in paesi come USA, Francia o Inghilterra.

Un numero sempre più crescente di coppie ricorre all’ausilio della tecnologia per il proprio matrimonio con internet e social a farla da padrone. Nel quadro di un matrimonio 3.0 i futuri sposi trovano molto conveniente e congeniale utilizzare una lista nozze online al posto di una più tradizionale lista nozze in negozio o in agenzia oppure alle buste, oramai decisamente demodé.

I motivi di tale successo sono presto detti: scelta illimitata dei prodotti, praticità sia per gli sposi che per gli invitati, eleganza anche in caso di richiesta di regali in denaro e, non guasta mai, ecologia.

La libertà di scelta è certamente un punto di forza delle liste nozze online. Un negozio o una catena, anche online, per quanto possa avere una vastissima gamma di prodotti, non potrà mai offrire ciò che offre l’intera rete.

Inoltre, molte coppie considerano più utile chiedere soldi come regalo di nozze piuttosto che riempirsi di regali inutili o complicare l’organizzazione del matrimonio con la ricerca degli oggetti.

Ecco perché gran parte delle liste nozze online indipendenti, cioè non legate da una catena tipo Unieuro o simili, permette anche la raccolta di contributi in denaro. In questo caso è possibile costruire liste con oggetti di “fantasia” a ciascuno dei quali corrisponde, quando regalato, una somma di denaro trasferita sul conto corrente degli sposi.

La lista nozze online è la maniera più elegante e moderna per chiedere soldi in lista: molti sposi non vogliono comprensibilmente limitarsi a scrivere il proprio IBAN su un biglietto da allegare alle partecipazioni. La lista online è funzionale e sicura, poiché permette di tenere tutto sotto controllo, ed è coinvolgente e divertente anche per gli ospiti.

Anche rispetto ad una lista nozze in agenzia per il viaggio di nozze, la scelta online è più flessibile, gestibile e sicura. Non suggeriamo che tutti debbano farsi un viaggio fai da te, poiché le agenzie offrono la professionalità e la conoscenza spesso necessarie in viaggi lunghi ed articolati come la luna di miele. Però, raccogliere il denaro della lista sul proprio conto, determinare un budget per poi andare in agenzia a scegliersi con calma il pacchetto migliore ci pare una soluzione più congeniale sia per gli sposi che per l’agenzia che così facendo ha molta meno complessità contabile da gestire.

Non è da sottovalutare poi la comodità di controllare quanti e quali regali ricevete prima del matrimonio. Per poter gestire meglio le spese e fare progetti è sicuramente più pratico sapere con un certo anticipo la cifra di cui si può disporre per un viaggio o per il matrimonio stesso.

I vantaggi della lista nozze online non ci sono solo per gli sposini ma anche per gli invitati. Pensate al risparmio di tempo (e di denaro) per chi vuole fare un regalo. Invece di recarsi in negozio, può scegliere il regalo o fare il suo versamento direttamente da casa o ovunque si trovi. Questa scelta di comodità diventa una necessità per gli invitati distanti, provenienti da fuori città, regione o addirittura nazione, che possono via internet fare un regalo in maniera semplice ed immediata.

La lista online è anche ecologica. Se si sommano i km spesi in auto dagli sposi per cercare il negozio giusto e quelli spesi dagli invitati per andare in negozio o in agenzia, si può rimanere sorpresi del risultato. Ebbene, abbiamo fatto questo calcolo e ne è emerso un risparmio medio di 380Kg di CO2 per matrimonio che se moltiplicato per il numero di matrimoni in Italia da una somma pari all’impronta carbonio di 9700 viaggi aerei Roma-Sydney andata e ritorno!

Perché Lalunachevuoi?

L’offerta di liste nozze online si è arricchita negli ultimi anni anche in Italia ed ora è possibile scegliere tra servizi seri e competenti. Tra questi Lalunachevuoi si distingue per qualità, prezzo, flessibilità, funzionalità e per la sua filosofia: elegante, facile e sicura.

Lalunachevuoi è indipendente e quindi non legata ad alcun negozio, né fisico né online, e a nessuna agenzia viaggi anche se sono molte le agenzie che usano Lalunachevuoi professional, la nostra divisione business to business, per offrire il servizio lista viaggio ai loro clienti.

Con Lalunachevuoi è possibile ricevere sia regali veri e propri scelti online o, grazie alla convenzione con Amazon, direttamente dal motore di ricerca interno, sia contributi in denaro. È l’unico servizio ad offrire più metodi di raccolta, sia diretto, cioè il contante va direttamente dagli invitati agli sposi, sia indiretto, cioè i regali in denaro sono raccolti da noi e poi trasferiti sul conto degli sposi. In quest’ultimo caso, il grosso vantaggio de Lalunachevuoi è l’uso di un sistema normato e molto sicuro di raccolta. Altri servizi infatti usano un normale conto corrente per raccogliere i soldi. Questo pone molti problemi sia normativi (non sarebbe permesso) sia di sicurezza e gestione (i contributi di tutti i matrimoni finiscono in un unico “cesto”). La Lunachevuoi usa un innovativo sistema di portafogli elettronici gestito da un istituto europeo autorizzato all’intermediazione bancaria (quindi a norma), con conto d’appoggio in Italia. Il sistema, inoltre, garantisce la separazione degli account. Quindi i soldi di ciascun matrimonio sono di fatto separati dagli altri con ovvi vantaggi a livello di gestione e minori possibilità di errore.

Lalunachevuoi è il servizio con più funzionalità gratuite: foto degli invitati ad alta definizione, foto degli sposi, pagine personalizzate illimitate, facile costruzione di pannelli online per sondaggi e RSVP interamente personalizzabili, inserimento di tutti gli eventi legati alle nozze: cerimonia, banchetto, attività, addio al celibato, addio al nubilato…

Lalunachevuoi unisce la possibilità di costruire in maniera facile e veloce un sito web matrimonio, con “template” grafici moderni e gradevoli, così gli sposini si possono dotare di un vero e proprio palcoscenico virtuale a corredo dell’evento più importante della loro vita. Il giorno più bello non sarà quindi soltanto uno ma l’intera preparazione ed organizzazione del matrimonio: gli sposi potranno coinvolgere parenti ed amici con foto, blog, curiosità, sondaggi, piani di viaggio… e quindi estendere per mesi la magia delle nozze.

Lalunachevuoi è la sola lista online ad offrire LunasnApp, la App gratuita con opzione caricamento foto in high resolution, che fa diventare fotografi gli invitati al matrimonio.

Per concludere, dettaglio non trascurabile, Lalunachevuoi, nonostante sia un servizio di alta qualità, è quello più economico! Che non guasta mai.

 

Originali, personalizzate o eque e solidali: la bomboniera giusta per ringraziare i vostri ospiti

Sono il ricordo del vostro matrimonio, quello che rimarrà in bella mostra nelle case di chi vi vuole bene e ha partecipato con trasporto e commozione alla cerimonia. Le avete scelte con cura, magari dopo averne viste centinaia, molte delle quali pacchiane e che nulla hanno a che vedere con l’amore e con il concetto di vita insieme. Sono loro, le tanto odiate e tanto amate bomboniere.

Per alcuni scegliere l’oggetto perfetto è fondamentale, per altri, nell’era dell’opulenza, hanno perso di significato e quindi alcuni sposi preferiscono orientarsi su scelte più eque e solidali o addirittura rinunciarvi del tutto, sostituendole con delle donazioni ad enti o associazioni di beneficienza.

Comunque la pensiate, se decidete per un piccolo presente da donare ai vostri ospiti, anche solo un sacchettino con dei confetti, anche questo dovrà rispettare regole e tempi ben precisi.

La bomboniera va comunque consegnata a tutti gli invitati e a tutti quelli che, magari anche non presenti al ricevimento, hanno comunque fatto un regalo agli sposi. Ai testimoni è giusto regalare qualcosa di diverso e di speciale, che sottolinei l’importanza del loro ruolo e del loro gesto. Penserete quindi a due versioni della bomboniera. O meglio, penserete ad una bomboniera e ad un vero e proprio regalo tagliato su misura per i vostri testimoni. A colleghi di lavoro, vicini di casa e parenti lontani dovrete far arrivare almeno il sacchettino con i soli confetti.

Come sempre, sulle quantità, tenetevi larghi: meglio avere qualche “scorta” per qualche regalo o invitato inaspettato. Dovete calcolare una bomboniera per nucleo famigliare, due a una coppia di fidanzati.

I confetti, come detto, vanno sempre in numero dispari, segno di indivisibilità. Di solito sono 5, a simboleggiare i valori fondamentali del matrimonio: salute, fertilità, ricchezza, lunga vita e felicità. Come tradizione la bomboniera deve contenere un bigliettino con i nomi degli sposi: prima quello di lei e poi quello di lui (senza i cognomi) e con la data del giorno del sì.

Quanto alla consegna potete scegliere: l’abitudine attuale è quella di consegnarle alla fine del ricevimento. Ringraziare di persona chi ha partecipato al vostro matrimonio è importante dato che quel giorno non potrete stare molto con i singoli, parlare un po’ in intimità con gli invitati, anche se alla fine della festa, li farà sentire sicuramente più partecipi. Se preferite non avere questa incombenza, l’oggetto che avete scelto si può posizionare anche a tavola, come segnaposto. Il galateo anche in questo caso dice altro, consigliando di farle recapitare dopo le nozze, durante la luna di miele.

Quando scegliete la bomboniera ponetevi la domanda “che fine farà tra un anno? Cercate di pensare a oggetti che superino le mode e il passare del tempo in casa altrui senza finire immediatamente nel cassetto delle memorabilia. Certo, la scelta è questione di gusto personale, ciò che piace a voi non deve necessariamente piacere a tutti, ma se rimanete sul classico, se evitate l’originalità a tutti i costi, avrete più chance di azzeccare l’oggetto giusto. Il nostro consiglio è di orientare le preferenze verso idee che vi rappresentino, che parlino di voi e che siano in sintonia con lo stile delle nozze.

L’ultimo step: i biglietti di ringraziamento. Questi vanno inviati via posta e devono essere in coordinato con le partecipazioni. I nomi dei coniugi vanno stampati, mentre la frase di ringraziamento deve essere rigorosamente scritta a mano.

Come chiedere soldi in lista nozze in modo elegante

Molti sposi considerano più utile ed intelligente chiedere soldi come regalo di nozze piuttosto che riempirsi di doni superflui o complicare l’organizzazione del loro matrimonio con la ricerca degli oggetti o dei negozi giusti dove acquistare. Avere contante offre la flessibilità di poter utilizzare il denaro raccolto per ciò che serve alla coppia, con la possibilità di poterlo spendere quando si vuole, anche dopo diversi mesi dal matrimonio.

Eppure, quando gli sposi si trovano a dover pensare a come richiedere la famosa “busta”, è sempre difficile sapere cosa fare, combattuti tra le esigenze moderne da un lato e il rispetto delle tradizioni dall’altro.

Sappiate che con il Galateo è una battaglia persa in partenza, dato che il codice del bon ton non vede di buon occhio nemmeno la più tradizionale delle liste nozze. Probabilmente è rimasto fermo ad un’epoca in cui ricevere tanta argenteria era segno di grande prestigio o semplicemente faceva molto piacere perché simbolo di prosperità.

Per quanto riguarda la tradizione non fatevi ingannare, perché quella della “busta” è un’usanza piuttosto consolidata che ha radici molto antiche soprattutto in alcune regioni d’Italia.

Quello che semmai frena gli sposi, anche quelli più aperti, è la richiesta di soldi che si traduce poi, in termini molto pratici, nella comunicazione di coordinate bancarie agli invitati.

In effetti, le coppie di sposini non hanno tutti i torti, visto che si tratta pur sempre di un matrimonio ed un mimino di buon gusto e di forma sono necessari.

Una delle soluzioni più adottate è quindi quella di allegare alle partecipazioni un biglietto aggiuntivo, rigorosamente scritto a mano e in bella calligrafia, nel quale si mette una frase ad effetto e si formula la richiesta di regalo tramite un IBAN posto nel biglietto stesso.

La frase di apertura del biglietto, solitamente, fa riferimento a come gli sposi vogliono usare i soldi raccolti: viaggio di nozze, arredo casa, beneficienza, eccetera. Molto usate anche le citazioni di poeti e scrittori o le frasi con un pizzico di humor.

Viene poi la parte più difficile, ovvero quella della richiesta stessa. Le frasi più comuni sono quelle di possibilità, le classiche “Per chi volesse”, “Se lo desiderate”. Oppure frasi più articolate come “La vostra presenza è il miglior regalo ma se preferite…”.

Per finire la comunicazione dell’IBAN stesso, con un impatto che si presuppone sia smorzato dalle forme di preambolo appena descritte.

Il biglietto nelle partecipazioni è sicuramente veloce da realizzare, ma rimane pur sempre una soluzione un po’ al limite. Per fortuna oggi la tecnologia ci dà una mano ed è sempre più frequente che gli sposi ricorrano ad una lista nozze online, che unisce praticità ed eleganza.

come chiedere soldi in lista nozze

L’avvento delle liste nozze online

Se si sceglie di usare un servizio come ad esempio Lalunachevuoi (www.lalunachevuoi.it) la comunicazione delle coordinate bancarie non è più un problema poiché … non avviene! Parenti ed amici sono condotti attraverso un normale processo di acquisto di oggetti o parti del viaggio di nozze, con tanto di carrello e pagamento con bonifico o carta di credito, solo che gli sposi invece di ricevere gli oggetti stessi, ricevono denaro in contante sul loro conto.

Starà poi agli sposi acquistare, se lo vorranno, gli oggetti regalati, ma lo potranno fare quando e soprattutto dove vogliono, senza alcun vincolo con un particolare negozio. Inoltre, se nel frattempo gli sposi trovassero una maniera migliore, più utile a loro, per investire il denaro raccolto, non crediamo che nessun amico o parente se la prenderebbe, visto che quello che più sta a cuore a tutti gli invitati è la felicità degli sposi.

In più, con una lista nozze online, si offre agli invitati un’esperienza di partecipazione alla propria luna di miele o ai propri desideri, che è sicuramente migliore di un asettico IBAN riportato su un cartoncino.

Liste nozze online come Lalunachevuoi.it si sono poi evolute per diventare dei veri e propri sostegni 2.0 all’organizzazione del proprio matrimonio con la possibilità di costruire siti web professionali pronti in 5 minuti, mettere RSVP online, eventi come il matrimonio ed eventi a contorno, ringraziamenti degli invitati…

Le liste online più moderne premettono agli ospiti di pagare con carta di credito, venendo incontro alle esigenze anche degli ospiti internazionali che, altrimenti, sarebbero costretti a fare un costoso bonifico verso un conto corrente italiano.

Tutte operazioni che si svolgono nella massima sicurezza, offerti da sistemi di raccolta denaro a norma europea e basati su banche sicure: Lalunachevuoi per esempio usa BNL e BNP Paribas.

Vi starete chiedendo: ma quanto mi costa in più tutto questo? Vista l’economicità di liste come Lalunachevuoi.it, il costo aggiuntivo di carta e stampa da mettere nelle partecipazioni può essere addirittura maggiore!

Se poi si volesse fare una lista “mista” con oggetti (online o in negozio da ricevere a casa) e contributi in denaro (da ricevere sul proprio conto), su Lalunachevuoi sarebbe possibile evitando di aprire una lista nozze aggiuntiva e quindi semplificando la vita agli sposi.

Se poi si vuole fare una lista con una agenzia, anche questo sarà possibile: basta specificare le coordinate bancarie del tour operator che quindi riceverà i contributi per il viaggio di nozze oppure chiedere agli operatori turistici di registrarsi al servizio.